Trasporti aerei alle Eolie, aeroporto sì o no?

A PROPOSITO DI TRASPORTI AEREI…….
Personalmente sono perplesso per quanto riguarda l’opportunità di realizzare un aeroporto a Lipari.
Conosco bene gli aspetti funzionali ed i vantaggi economico/sociali del trasporto aereo, conosco altrettanto bene gli aspetti e le problematiche particolari delle Isole minori, vivo da più di vent’anni alle Eolie e la mia attività lavorativa è sempre stata collegata al turismo.
Oggi, anno 2012, queste isole sono ancora un “paradiso”, poco conosciuto anche in Italia e sempre più frequentato ed apprezzato da un turismo che ama la bellezza del paesaggio, l’ambiente selvaggio e quasi incontaminato, il silenzio, l’essere quasi “fuori dal tempo”…. E tutto ciò nonostante la generale disorganica improvvisazione, il pressapochismo dilagante, uniti alla precarietà gestionale della Pubblica Amministrazione nella cura e nella promozione del Territorio (unica grande risorsa economica per la popolazione), sembra facciano di tutto per rovinarlo.
Arrivare alle Eolie è un’avventura e, turisticamente parlando ….concettualmente deve rimanere così, anzi deve essere sviluppata e debitamente organizzata e valorizzata la voglia di “avventura” e di “unicità” che sono la motivazione principale del sempre più crescente successo turistico di queste Isole.
Anche l’aereo può essere “avventura”,… ma i risvolti negativi in termini di squilibrio ambientale? Il RUMORE, che può anche arrivare al frastuono, forse unico grande “difetto” dell’aereo ed ancor più dell’elicottero, come si può conciliare con la voglia di relax, di tranquillità, di naturalità? Non c’è forse il pericolo che il “paradiso” diventi un ….”inferno”? O quantomeno diventi la normalità, come tanti altri posti di questo mondo,… il disastroso risultato finale sarebbe comunque lo stesso.
Data la vicinanza con Reggio Calabria-aeroporto, oppure il comprensorio Milazzese, non sarebbe forse meglio appoggiarsi a queste vicine località dato che il grande vantaggio del mezzo aereo è per le lunghe e medie distanze?
Ho trascurato i possibili vantaggi per i residenti in quanto gli spostamenti a corto raggio, Messina- Milazzo che nel caso rappresentano la quasi totalità nella quotidianità, non credo possano essere economicamente appetibili per la maggioranza della popolazione.
Queste note vogliono essere più che una dichiarazione d’intenti, una proposta di riflessione ed approfondimento sull’argomento.

Giansanto Lo Giusto

Share